logo

TAR Puglia – Certificazione energetica senza abilitazione gli per Ingegneri

15 giugno 2010

Con sentenza 2426 dell’11 giugno 2010 il Tribunale Amministrativo Pugliese ha accolto il ricorso degli Ordini degli ingegneri della provincia di Lecce, Bari, Taranto e Foggia bocciando di fatto la Delibera 2272 del 24/11/2009 con la quale la Regione Puglia disciplina la certificazione energetica degli edifici ai sensi della L.R. 13/2008.
I giudici della II Sezione del TAR hanno dato quindi ragione agli ordini degli Ingegneri che in particolar modo contestavano i seguenti punti della delibera:

  • l’abilitazione degli ingegneri pugliesi al rilascio del certificato di sostenibilità ambientale e dell’Attestato di Certificazione Energetica subordinata alla frequenza di uno specifico corso (o, in alternativa, al possesso di idoneo titolo di studio postlaurea o all’accreditamento in altre Regioni) ed al superamento di un esame;
  • i certificatori abilitati siano iscritti in un apposito Elenco;
  • l’accreditamento dei certificatori dura 5 anni, va rinnovato con il superamento di un esame e può essere ritirato dalla Regione in caso di gravi inadempienze;
  • i certificatori accreditati in fase transitoria dovranno comunque sostenere un esame per iscriversi all’albo.

La Regione Puglia aveva difatti creato, a seguito della delibera una nuova figura professionale invadendo la competenza statale,  il TAR si è quindi espresso a favore degli ingegneri che tra l’altro sottolineano che secondo la norma nazionale, D. Leg. vo 112/2008, chi progetta un edificio e gli impianti ad esso connessi è perfettamente in grado di rilasciare un certificato energetico dello stesso.

Scarica la sentenza

Anche per la redazione di Attestati di Certificazione energetica o disbrigo pratiche per le detrazioni del 55% puoi affidarti allo Studio di PROGETTAZIONE FRCPROGETTI

« Vai alle NEWS

« Vai agli APPROFONDIMENTI