logo

Detrazioni 55% – Modifiche al DM 19 febbraio 2007

28 settembre 2009

Si semplificano le procedure per le detrazioni del 55% finalizzate al risparmio energetico grazie alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 224 del 26 settembre 2009, del DM 6 agosto 2009, recante “Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente”. Il suddetto decreto modifica quello precendente del Ministro dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministro dello sviluppo economico del 19 febbraio 2007 recante “Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell’art. 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296”, pubblicato Gazzetta Ufficiale n. 47 del 26 febbraio 2007, come modificato dal decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, del 7 aprile 2008.

Con questo decreto, costituito da un solo articolo, le procedure per usufruire delle detrazioni vengono semplificate, infatti l’asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell’intervento ai pertinenti requisiti richiesti negli articolo 6, 7, 8 e 9 del decreto stesso può essere sostituita sia da quella resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate ma anche esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti termici, che, ai sensi dell’art. 28, comma 1, della legge 9 gennaio 1991, n. 10.

Viene inoltre abolito, per la sostituzione di finestre comprensive di infissi, l’obbligo di allegare all’asseverazione sul rispetto dei requisiti minimi le certificazioni dei singoli componenti rilasciate nel rispetto delle norme comunitarie in materia di attestazione di conformità del prodotto.  Eliminato anche l’obbligo  per i pannelli solari realizzati in autocostruzione,  di produrre la certificazione di qualità del vetro solare e delle strisce assorbenti, secondo le norme UNI vigenti, rilasciata da un laboratorio certificato.

Infine nel decreto viene precisato che “Ai fini di armonizzare gli strumenti di incentivazione di ogni natura attivati dallo Stato per la promozione dell’efficienza energetica ai sensi dell’art. 6, del decreto legislativo 30 maggio 2008, n. 115, le detrazioni di cui al presente decreto non sono cumulabili con il premio per impianti fotovoltaici abbinati ad uso efficiente dell’energia di cui all’art. 7 del decreto ministeriale 19 febbraio 2007.

Scarica il DM 06 agosto 2009 e gli allegati

Il nostro studio di progettazione è anche:

« Vai alle NEWS

« Vai agli APPROFONDIMENTI