logo

Piano casa – Anticipate le norme antisismiche

16 aprile 2009

Saranno anticipate  al 30 giugno 2009 le Norme Tecniche per le costruzioni contenute nel DM del 14 gennaio 2008, è quello che prevede l’articolo 2 della bozza del decreto legge su “Misure urgenti in materia di edilizia, urbanistica e opere pubbliche” relativo al Piano Casa che rende così obbligatorie le norme antisismiche dal 1° luglio 2009 anticipando di fatto di un anno la data  rispetto alla proroga fissata dall’ultimo Decreto Milleproroghe (le norme erano state prorogate al 30 giugno 2010). L’art. 2-bis introduce  l’obbligo che gli interventi “di ampliamento nonché di demolizione e ricostruzione di immobili e gli interventi che comunque riguardino parti strutturali di edifici” non potranno essere realizzati e, quindi, non potrà essere esibito alcun premio di cubatura “ove il progettista non abbia documentalmente provato il rispetto della vigente normativa”.

La bozza del decreto legge  recante “Misure urgenti in materia di edilizia, urbanistica e opere pubbliche” prevede che

  • i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • la costruzione e demolizione di pareti interne;
  • i lavori necessari per l’abattimento delle barriere architettoniche;
  • l’istallazione di ascensori, solo se interni agli edifici;
  • i mutamenti di destinazione d’uso, che non necessitano di lavori;
  • le aree di sosta e di parcheggio;
  • l’istallazione dei pannelli solari, fotovoltaici e termici, purché siano senza serbatoio di accumulo ed al di fuori di alcune zone

potranno essere eseguiti senza la necessità di richiedere alcun titolo abilitativo.

Per effettuare i lavori sugli immobili che si trovano nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico non sarà più vincolante il parere della Soprintendenza la quale esprimerà  comunque il suo parere sulle opere esclusivamente in sede di Conferenza di Servizi e non più dopo.

I Nostri Servizi

PROGETTAZIONE EDILE

PERMESSI A COSTRUIRE – DENUCIA INIZIO ATTIVITÀ

RISTRUTTURAZIONE E PROGETTAZIONE DI INTERNI

PRATICHE CATASTALI

PRATICHE PER DETRAZIONI FISCALI 55% E 36%

RILIEVI TOPOGRAFICI

RENDERING, PLANIMETRIE 3D, MODELLAZIONE TRIDIMENSIONALE, PROGETTAZIONE GIARDINI

« Vai alle NEWS

« Vai agli APPROFONDIMENTI